Sakura

Sakura - Giancarlo Tonti

Sakura è un gatto.

Il giorno che è nato, Masaaki Iwamoto lo ha recuperato da un tubo di sfiato perché Micia, la mamma, ha scelto di partorire sotto un comignolo.

Credo fosse il 13 maggio del 2015.

Ha vissuto da gatto libero.
Lo prendevamo in giro quando tornava acciaccato dalle sue avventure.

Ma sapeva quale fosse casa sua, sapeva di chi fidarsi.

Aveva iniziato le sue avventure arrampicandosi su per le gambe (mie e di pochi altri) fino alle spalle.

Stamattina il primo messaggio che mi è arrivato sul cellulare aveva un testo breve: “Sak non c’è più”.

È una giornata grigia.

Questo elemento è stato inserito in blog. Aggiungilo ai segnalibri.

Lascia un commento

Questo sito utilizza i Cookies per fornire alcuni dei servizi. Se per te va bene, clicca su ACCETTA.