Prima della pioggia

Prima della pioggia - Giancarlo Tonti

Prima della pioggia, ci sono momenti in cui i colori sballano.

Se resti lì ad aspettare, vedi cambiare intensità, colore, densità. E non ci vuole una giornata, bastano pochi minuti.

Guarda.
Poi chiudi gli occhi, per qualche secondo.
E poi guarda.

Tutto è già cambiato. Il riflesso, il colore dell’acqua.
Le nuvole che non stanno mai ferme.

Lo raccontava bene De Andrè, che era un poeta, nell’introduzione di “le nuvole”.

Prima della pioggia mi piace essere lì e godermi lo spettacolo.

Questo elemento è stato inserito in blog. Aggiungilo ai segnalibri.

Lascia un commento

Questo sito utilizza i Cookies per fornire alcuni dei servizi. Se per te va bene, clicca su ACCETTA.