In jazz

In jazz - Giancarlo Tonti

In jazz, ecco come sarebbe bello vivere.
Magari come corde di uno strumento.
Con il musicista che nemmeno 5 minuti dopo la sua esibizione è già lì a spolverare, pulire, curare il suo strumento.

E in jazz puoi costruire la tua storia, scivolando fra le righe di uno spartito e costruendo un monumento che esisterà per sempre, perché altri prenderanno ancora quella musica e la svilupperanno.

E ovviamente ci saranno tanti a dire “non lo capisco”.
Senza capire che non c’è niente da capire: basta ascoltare.

E la tonalità puoi deciderla da solo, ogni giorno diversa.

Questo elemento è stato inserito in blog. Aggiungilo ai segnalibri.

Lascia un commento

Questo sito utilizza i Cookies per fornire alcuni dei servizi. Se per te va bene, clicca su ACCETTA.